Siamo tornati!

Dopo 12 giorni di viaggio in Germania, su e giù per la Foresta Nera in compagnia del nostro VanRooster arancione, siamo tornati a casa! Con la lacrimuccia, dato che qui ci sono 32° e a Friburgo dieci in meno, ma noi non siamo esattamente tipi da solleone…

Il vero report di viaggio arriverà più avanti, quando avrò finito di selezionare ed elaborare le foto, nel frattempo vi lascio con qualche veloce impressione generale (e qualche immagine). Innanzitutto: si, ci sono bratwurst ovunque. Noi ne abbiamo approfittato poche volte, perché avendo la cucina incorporata, era più conveniente (e salutare) comprare al supermercato e cucinare da soli. Solo due volte abbiamo mangiato fuori, in particolare, una perchè pioveva a dirotto ed io ero infreddolita, quindi col cazzo che mi metto a cucinare con la giacca a vento sotto l’acqua! Anche se in quel caso si sarebbe dovuto sacrificare Simone…

Il van camperizzato da S-Moove si è comportato bene, accompagnandoci da Friburgo fino a Baden-Baden, passando per il Gran San Bernardo, la Svizzera e tanti altri luoghi stupendi. Apparte qualche screzio con la pompa dell’acqua – che dobbiamo farci sistemare – non abbiamo avuto problemi, anzi: tranne due sere di pioggia, siamo sempre riusciti a farci la doccia, a cucinare fuori, a lavare i piatti senza problemi. Dormire al fresco, poi, è stato stupendo! Di giorno infatti si stava sui 20/22° ma il famoso giorno di pioggia battente abbiamo sfiorato i 10°, roba che qui, ultimamente, ce li sogniamo!

Abbiamo attraversato splendide cittadine con le famose case a graticcio, abbiamo camminato su di una passerella sugli alberi che ci ha portati a 40m d’altezza, siamo capitati in un festival medioevale, ci siamo sentiti piccini piccini nell’immensità della Foresta. E siamo stati bene. Avremmo voluto fare trekking più lunghi all’interno dei boschi ma nei centri informazioni ci è stato detto che non si poteva campeggiare all’interno delle aree naturali…online avevo letto che era consentito, ma per evitare multe o brutte avventure, abbiamo preferito seguire le direttive e così ci siamo dedicati a percorsi da giornata, comunque gratificanti a livello paesaggistico!

La Foresta Nera, infatti, è un’area tutto sommato pianeggiate, dove i dislivelli maggiori si aggirano sui 500 metri, “cose da poco” se le paragoniamo alle nostre Alpi! Ma vale comunque la pena aggirarsi nel silenzio del bosco, dove gli alberi torreggiano e creano ombra, dove i muschi ammorbidiscono la terra e gli scoiattoli ti attraversano la strada. Un paesaggio sicuramente indimenticabile e del quale racconteremo meglio nelle prossime settimane; rimanete sintonizzati!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...