La nostra vanlife significa questo.

P1030636

Diffidate della vanlife da Instagram, fatta di lucine appese, culi al vento e piante in vaso. Le lucine consumano energia che serve più per il frigo che per illuminare glutei sodi, e le piantine in vaso o sono saldate ai mobili oppure alla prima rotonda ve le ritrovate fuori dal finestrino. Quello è solo un trend topic, come la solita foto della ragazza capelli al vento contro il mare o della tenda illuminata da dentro sulla scogliera.

Diffidate dai racconti idilliaci, dai report bucolici, dalle foto magiche…non dico che non siano TUTTE vere, ma che la maggior parte sono molto ben ricreate. Non dico nemmeno che la nostra vanlife è l’unica reale, noi forse siamo fin troppo estremi dall’altro lato, ma piuttosto che la vita virtuale è sempre molto meglio dipinta di quella vera.

Per questo sono felice quando le mie foto combaciano con i miei ricordi, quando nella bella immagine ben composta e illuminata, vedo sbucare il caos vagante che è il nostro VanRooster, con i bagagli sfatti sui sedili e i suoi oscuranti pieni di pieghe. Perché è lì che i ricordi si sono formati, e se non sono attinenti alla realtà dei fatti allora sono solo belle favole e non momenti vissuti insieme.

La nostra vanlife significa guidare fuori dalle autostrade, che tanto il van più di 100km/h non fa, cercare i passi di montagna per dormire al fresco e svegliarci la notte sotto un cielo stellato da paura. Significa chiudere il portellone posteriore con il tubo della doccia ancora attaccato fuori (BRAVA GIULIA) e scoprire che nonostante la botta, l’acqua passa ancora e quindi possiamo ancora lavarci. Alé! Significa mangiare dalla pentola, così da non sprecare l’acqua pulita per lavare troppe stoviglie. Significa dormire in due con un cuscino, che tanto ci stringiamo e ci stiamo; e se la notte, dopo che siamo usciti per fare pipì, fa freddo, basta alzare il lembo dei sacchi a pelo e stringerci un po’ per stare subito meglio.

La nostra vanlife è sinonimo di indipendenza: dagli stabilimenti, dai pedaggi, dai parcheggi per motorhome. E’ l’avventura di superare brutti dossi su sterrato e saltarci sopra in retromarcia facendo volare il van; è farci la doccia nudi in mezzo a un prato fiorito e nasconderci dietro gli asciugamani quando passano i ciclisti; è dire “hai fame?”, posteggiare e tirare fuori formaggi francesi dal frigo e mangiarli seduti sul letto.

Vuol dire stare vicini anche quando si vorrebbe stare lontani, che poi, a ben pensarci è quello che significa volersi bene. 

8 risposte a "La nostra vanlife significa questo."

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: