Quando uomini e montagne si incontrano, grandi cose accadono.

P1050629BW
salendo sul Mongioie, provincia di Cuneo

“Quando uomini e montagne si incontrano, grandi cose accadono.” William Blake

Non si può iniziare un blog senza qualche breve digressione personale, e dato che questo non è il primo che apro conosco l’importanza del tono di questo post. Quindi spero di incuriosire chiunque stia leggendo già da qui.

Io mi chiamo Giulia e come ho detto, non è il mio primo blog e neppure il primo che intendo dedicare alla fotografia. Dunque perché tornare online? Perché la necessità di espressione si fa spesso pressante e il taccuino su cui scrivo le mie note ormai non basta più. C’è la voglia di mettersi in gioco, di guardare oltre e confrontarsi con chi sta dall’altro lato: la speranza è quella di costruire qualcosa di significativo (per me, soprattutto, ma anche per qualche lettore) e di trovare il fil rouge della mia storia personale. Il mio stile. Il mio modo di vedere, e raccontare le cose, che sia tramite immagini e/o parole.

P1050476
la vista dal bivacco Bocchetta di Campo, in Val Grande

 

 

Per il primo articolo di questo blog fotografico, ho pensato di scegliere il tema della montagna, qualcosa che ho scoperto di recente. O meglio, qualcosa che conoscevo da bambina – innumerevoli estati sui prati della Val d’Aosta e altrettanti inverni a fare fondo – e che ho ritrovato in questo ultimo anno, trasformato in trekking e vita outdoor. Non ho mai camminato tanto come in questo anno e mezzo: il mio guardaroba ora contiene abbigliamento tecnico e il sacco a pelo si rinfresca appeso accanto agli abitini. Gli scarponi invece si riposano sul balcone, in attesa di una bella spazzolata.

Iniziare non è stato facile (e non è mai facile alzarsi dal letto il giorno dopo una cima) ma la compagnia giusta e la mia voglia di fare e scoprire hanno fatto il resto. C’è, ovviamente, sempre da imparare e da migliorare. Quello che non riuscivo a fare la scorsa estate lo so fare ora e credo (e spero) che lo supererò il prossimo anno.

P1050614BW
sempre il Mongioie: la catena, vista da sotto, fa un certa impressione

Un tempo nello zainetto portavo giocattoli e libri da colorare, ora nel mio 40L carico acqua, antivento, sacco a pelo e provviste per mangiare fuori nei bivacchi. Un modo diverso di vivere la natura, ma un modo intenso e vivo: nella fatica della salita si dimenticano i pensieri, sulla cima battuta dal vento tremano le gambe, al ritorno il corpo affaticato è un fascio vibrante di muscoli. Difficile sentirsi così dopo una giornata al mare, in montagna invece succede sempre.

(e diciamolo, dopo posso premiarmi mangiando come se non ci fosse un domani.)

Ho parecchie foto così, di verde di rocce e di cielo, che è più o meno la ricetta che compone la mia montagna. Neve, no grazie, non andiamo molto d’accordo, già dai tempi in cui malamente sciavo. Mi piace invece respirare l’aria fredda dell’altitudine, inghiottirla per l’affanno. Mi piace non riuscire a parlare in certi momenti, la concentrazione che trovo su certi tratti ostici, e trovare davanti a me il mio compagno che mi tende una mano in aiuto.

P1050417
da lontano il bivacco Bocchetta di Campo, 1994mt

 

 

Le foto, dunque che raccolgo qui oggi rappresentano un po’ di montagne dei dintorni: la mia altitudine ideale è quella dei boschi e degli alpeggi fioriti, ma c’è un senso di appagamento tutto speciale nel momento in cui ci si rende conto di riuscire a salire ancora di più.

4 risposte a "Quando uomini e montagne si incontrano, grandi cose accadono."

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: